Apertura straordinaria Capodanno 2018

   POMPEI ED ERCOLANO

Oggi Pompei attrae in modo intensivo i visitatori alla riscoperta di quello che resta degli antichi splendori dell'Impero Romano negli anni 80 A.C. Pompei fu semidistrutta e coperta dall'eruzione del Vulcano Monte Vesuvio nel 79 D.C. e dimenticata negli anni.

Gli scavi ebbero inizio nel 18mo secolo e portarono gradualmente alla scoperta delle favolose ville con affreschi preservati nel tempo, un anfiteatro e quanto altro a dimostrare la prosperità di questa città nel passato. I lavori di scavi non sono finiti ed ancora oggi continuano con lo scopo di donare alla civiltà moderna i tesori del passato.

Ercolano fu distrutta, insieme a Pompei , con l'eruzione del Vulcano Monte Vesuvio, nel 79 D.C. Ercolano era la zona residenziale, senza importanza commerciale come Pompei, con ricche ville dei benestanti Romani.
Ercolano fu sommersa da un torrente di lava che si trasformò in tufo soffice riuscendo così a preservare molti affreschi e oggetti che si possono vedere oggi. Una parte della vecchia Ercolano è, ancora oggi, sommersa per cui gli scavi continuano.